ELIO E LE STORIE TESE

Continua dal Giornalotto di Aprile…Supergiovane (1992): storico brano che vede la partecipazione di Diego Abatantuono in veste di matusa (vecchio) e di Luca Mangoni nei panni di un eroe dei giovani che con un gergo adolescente e a suon di micette, fiale puzzolenti, riso sparato dalla penna bic sconfigge i matusa ed il governo. Nel brano ci sono numerose citazioni: “analcolico biondo”, ovvero il Crodino, “tepa”, scarpe da tennis degli anni 70 economiche, “catoblepa”, animale mitologico con testa di cane, corpo di bufalo e ali di drago nominato nella canzone solo perché fa rima con “tepa”

« Subdolo il governo si avvicina travestito da piscina

traboccante di analcolico biondo»

  • La terra dei cachi (1996): il brano, inedito proposto al festival di Sanremo per la loro prima apparizione (1996) in cui arrivarono secondi, racconta gli scandali in cui si trovava l’Italia (e si trova) come la mafia e la malasanità tutto accompagnato da qualche stereotipo come la pizza e la passione per il calcio

«Una pizza in compagnia, una pizza da solo:
in totale molto pizzo, ma l’Italia non ci sta»

  • Tapparella (1996): non è altro che una serie di luoghi comuni tipici di una festa delle medie, c’è chi non viene invitato (Elio), chi aspetta i lenti, chi si lamenta di tutto, ecc. Da notare la tastiera in sottofondo alla frase “Mi presento..” che ricorda molto l’inizio di Strawberry Fields Forever e il “forza panino” finale ripetuto 32 volte che è diventato un motto per ricordare Feiez

«”Tu non vieni”
non importa, sai, c’avevo judo
ma se serve vi porto i dischi
così potrete ballare i lenti
“Porta pure ma non entri”»

  • Parco Sempione (2008): canzone impegnata dal punto di vista sociale che inizialmente si presenta come lo sfogo di un uomo che cerca di rilassarsi al parco leggendo un libro senza riuscirci per colpa di un suonatore di bonghi che percuote lo strumento fuori tempo. A questo punto l’argomento si fa più serio poichè inizia una discussione tra i due nel quale ognuno reclama la propria libertà e viene presentato un terzo personaggio, (l’amministrazione della Regione Lombardia) il quale preferisce passare alla soluzione drastica ovvero radere al suolo il bosco. Non si parla più di Parco Sempione ma del Bosco di Gioia, eliminato per far posto ai palazzi della stessa Regione.

«Ecco perché qualcuno
pensa che sia più pratico
radere al suolo un bosco
considerato inutile»

  • Complesso del primo maggio (2013): singolo contenuto nell’Album Biango che riassume la classica scaletta del concertone prendendo in giro le band che partecipano sempre e l’istituzione stessa (da ricordare che Elio e le storie tese sono stati censurati dalla Rai nel 1991 per aver detto cose sconvenienti contro politici importanti)

«E questa è la canzone del complesso del primo maggio
che in genere si esibisce sotto il sole di pomeriggio
con la chitarra acustica accordata calante
che la gente che balla a torso nudo neanche la sente»

  • Arrivedorci (2018): ultimo singolo (insieme a ‘circo discutibile’) della storia della band

«Vi salutiamo e vi diciamo arrivedorci»          

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *